Francesco Totti e Ilary Blasi, prime uscite con Isabel

Domenica all’Olimpico potrebbe disputare il suo ultimo derby, ma intanto Francesco Totti si gode la sua bella famiglia. Ecco – nelle foto del settimanale Vero – l’ottavo re di Roma a spasso con la moglie Ilary Blasi e i figli, Cristian, Chanel e la piccola Isabel, nata lo scorso 10 marzo. In attesa di sapere se giocherà ancora per un anno o se farà il dirigente, il Pupone pare sia pronto a cambiare casa…

C_4_foto_1473136_image

Il prossimo 27 settembre festeggerà 40 anni e per Totti è una momento decisivo per la sua carriera. Lui vorrebbe giocare ancora una stagione, ma l’infortunio che l’ha tenuto fuori dal campo per parecchio tempo non gioca a suo favore. C’è chi lo vorrebbe in partenza per la Spagna (a Madrid?) e chi lo pensa come dirigente della Roma. Certo è che secondo le indiscrezioni Francesco starebbe per cambiare casa: dall’Eur, a pochi passi da Trigoria, si starebbe per trasferire in centro nella Capitale. Una scelta dettata forse dalla famiglia che è cresciuta.
Per Ilary, invece, è tutto più chiaro. La bella showgirl si è presa una pausa maternità e si sta godendo la sua terzogenita, nata con parto naturale alla clinica Mater Dei lo scorso 10 marzo. La Blasi ha deciso di allontanarsi dalla tv per il tempo necessario per dedicarsi ai suoi bambini. Eccezion fatta per una telefonata all’amica Silvia Toffanin a Verissimo in cui ha annunciato di essere pronta per il quarto figlio. Del resto Totti aveva detto che voleva cinque figli…

“Prima o poi toccherà anche a noi”, Selvaggia Lucarelli e il post Bruxelles

La paura del terrorismo si diffonde sempre di più. A fare un punto è addirittura Selvaggia Lucarelli che si affida al destino. “Prima o poi toccherà a qualcuno di noi, non si sfugge. Di fronte a gente che si fa o ci fa saltare in aria siamo indifesi, inutile girarci intorno”. Così, dopo gli attentati in Belgio, decide di affidare ad un post su Facebook la sua opinione sul ‘dopo Bruxelles’.

1639206_12512769_10153547514340983_5196296399718138728_n

E nel post riflette su come sia difficile avere in mano il controllo della città: “Tutte le chiacchiere spese sulla questione sicurezza e l’aumento dei controlli, delle camionette, delle guardie armate, dei cecchini, delle telecamere e di non so che, serve solo a raccontarsela e raccontarcela un po’. Lo sappiamo benissimo che non possiamo controllare tutti gli zaini del mondo”. Anche la “prevenzione” – “relativa” secondo l’opinionista – deve essere “fatta dall’intelligence, e non da un cecchino su una balaustra in aeroporto”. “Insieme alle armi – conclude Lucarelli – andrebbero impugnati i libri di storia e aperti gli occhi sul mondo”.

“Isola dei Famosi 2016”, Simona Ventura in lacrime: “E’ stata una coltellata”

A “L’Isola dei Famosi” la nomination ricevuta da Gracia turba Simona e intacca gli equilibri. “Nominare Simona è stata una scelta molto forte, so che rischio di essere nominata io la prossima settimana. Per me è stata la decisione più giusta”, sostiene la modella. Mentre la Ventura confessa: “E’ una coltellata alla schiena, penso che ne riceverò molte ancora, come ne ho già ricevute. Mi giocherò le mie carte, come farà Jonas”.

C_4_foto_1472739_image

“Chi rimarrà avrà meritato di rimanere – continua Simona – Io sono la prima a dare una mano a tutti”. Poi scoppia in lacrime: “Con Jonas ci siamo ritrovati, se dovrò andare a casa lo farò contenta”. Berami però è tutt’altro che tranquillo: “Sono consapevole di essere contro una donna molto forte. Ma è un gioco”.
Intanto in attesa del collegamento in diretta, durante la puntata, tra Paola e Patricia è esplosa una bagarre. Le due isolane infatti sono state le protagoniste di un “fuori onda” al veleno aspettando il televoto. “Più che Paola Caruso dovresti chiamarti falsità Caruso”, attacca Patricia. Paola si difende come può, esplode nella sua strana risata e risponde: “Vergognati, te la prendi con me, ma che colpa ne ho io?”. “Tu sei una stratega, hai calcolato tutto, la prima settimana ti sei avvicinata a me, la secondo ad Andrea e la terza a Giacobbe, ci hai preso tutti in giro…”, replica la Contreras. Insomma, tra le due è stata una sorta di resa di conti. A trionfare al televoto è la Bonas.

I genitori posano per una foto con il loro bebè: quello che succede li fa morire dal ridere

Questi due neo genitori volevano festeggiare la nascita del loro bimbo, nato da pochissimi giorni e allora, per l’occasione, hanno pensato bene di chiamare un fotografo professionista che scattasse loro qualche immagine per celebrare l’evento.

35297556

Abbie Rogers, il fotografo accorso per scattare le foto della nuova famiglia al completo, è riuscito a cogliere un momento davvero unico: mentre i due genitori erano in posa, il bimbo si è lasciato andare e ha sprigionato un potente zampillo di pipì. Risate, tantissime, davanti alla spiazzante naturalezza di un gesto così innocente.

L’immagine è diventata virale ed è stata condivisa da moltissimi utenti divertiti: “Accade molto spesso – ha ammesso Abbie Rogers – perchè sono bimbi appena nati e restano nudi per parecchio tempo, quello necessario a completare il book fotografico. E’ la prima volta, però, che riesco a cogliere il momento esatto in cui accade: siamo scoppiati a ridere per un sacco di tempo. Credo che questa foto sia davvero unica, forse la più bella che io abbia mai scattato”.

Elena Santarelli: “Ecco la mia pancia molle post partum”

Tre giorni dopo la nascita di Greta Corradi, Elena Santarelli è in gran forma e cinguetta scatenata: “Vorrei rincuorare tutte le neomamme che la pancia non mi è sparita come molti pensano ed hanno anche scritto… a noi ragazze del mondo dello spettacolo sparisce subito la pancia dopo il parto? Siamo tutte uguali, siamo tutte mamme con e senza pancia molle… peccato non si veda la ritenzione idrica..vi assicuro che c’è anche quella…”.

C_4_foto_1472287_image

Il selfie del suo fisico fresco di parto appare in tutto il suo splendore, con le curve morbide e materne. Elena non vuole apparire perfetta, ma normale e lo precisa in un lungo post: “Ci tengo a precisare che ognuno di noi post parto ha una ripresa diversa, molto dipende dai tessuti, dai muscoli che si avevano prima di rimanere incinta, dai kg presi (io ne ho presi 11 durante la mia gravidanza), ho mangiato bene e continuerò a nutrirmi bene perché credo nella frase ” siamo ciò che mangiamo”, anche io riprenderò a fare sport non appena potrò e non appena mi organizzerò con le poppate e sono vicina a tutte quelle mamme che purtroppo non hanno aiuti in casa ed hanno poco tempo da dedicare alla cura del corpo; comunque anche una bella camminata e qualche esercizio al parco con il bebè nella carrozzina possono fare tanto così come nutrirsi senza schifezze e non c’è bisogno necessariamente di una nutrizionista per farlo perché in fondo sappiamo benissimo quali sono i cibi “spazzatura”..un bacio a tutte”.
Elena, già mamma di Giacomo, ha dato alla luce la sua secondogenita qualche giorno fa dopo un lungo travaglio come ha scritto la Santarelli sui social: “Finalmente dopo tante ore sei arrivata…”.

Gioielli femminili per interno coscia e parti intime: la moda dilaga, ma c’è una sorpresa all’acquisto

Si chiama TGAP ed è una linea di gioielli femminili molto particolari. Il suo nome, infatti, deriva da ‘thigh gap’, espressione inglese che indica l’interno coscia e la zona genitale.
A produrla è una designer sudcoreana residente a Singapore, che ha voluto realizzare ciondoli da indossare sulle parti intime femminili.

1459166070862.jpg--

Il progetto è stato lanciato grazie ad un sito web su cui è possibile dare un’occhiata anche ad un variegato catalogo. I prezzi, tutt’altro che contenuti, non hanno scoraggiato le potenziali acquirenti, ma nel momento in cui si tenta di fare l’acquisto online arriva l’incredibile sorpresa.

Invece di caricare la pagina del pagamento, all’utente viene mostrato un messaggio della presunta autrice di TGAP, Soo Kyung Bae: «Tutto questo non esiste, se volevate comprarlo almeno mostrate pieno supporto sulle questioni legate al corpo femminile.

download

Possibile che le donne debbano subire tutta questa pressione e che degli oggetti assurdi e inutili possano diventare prodotti di successo sul mercato? Davvero vogliamo farci manipolare così facilmente da tutti i media?».