Cracco contro Masterchef: “Di cattivo gusto il mio funerale alla prima puntata”

“Guardo ancora Masterchef. Bruno Barbieri, Joe Bastianich e Antonino Cannavacciuolo sono i miei fratelli, i miei ‘figli’. Non potrei mai parlare male di loro”. Carlo Cracco parla del talent in onda su Sky, che lo ha fatto conoscere al grande pubblico, nella prima edizione senza di lui. E non manca di togliersi un sassolino dalla scarpa: “Nella prima puntata hanno inscenato il mio funerale, non ne sapevo nulla.

masterchef-italia-fumetti-diabolik

Ero a casa, stavamo cenando e non guardavo la tv. A un certo punto hanno cominciato a chiamarmi al telefono… Volevano sapere se ero morto davvero”, si legge sul numero di Spy in edicola domani. “L’ho trovato un po’ kitsch, di cattivo gusto – ha aggiunto il famoso chef – Anche perché non si è mai fatta una cosa del genere in televisione”.
“Al Festival di Sanremo non ho mai visto fare il funerale al conduttore precedente – ha aggiunto – Però è anche vero che la televisione per fare audience è disposta a tutto: a vendere la mamma, la nonna, la suocera, la nuora e a vendere la pelle dell’orso ancora prima di averla cacciata. E quindi anche a fare il funerale a Cracco”.
«Il mio obbiettivo è sempre quello di diffondere la cultura del cibo. Ora sono impegnato verso una nuova frontiera, quella del mangiare bene per stare bene. Adesso va di moda il deliveroo (consegne a domicilio, ndr). Vedo tantissimi ragazzi in giro per le città in bicicletta a consegnare cibo nelle case lavorando in certe condizioni e sottopagati… però la gente è convinta che sia una figata. Ma perché farsi portare una pizza che da quando esce dal forno a quando arriva a casa è fredda e non è più buona? Quel servizio non è cultura del cibo, è un concetto sbagliato che abbassa la qualità. È la classica via di mezzo… piuttosto esci e vai al ristorante, oppure stai a casa e te lo prepari tu».

Karen McDougal, ecco chi è la playmate che svela di aver avuto una relazione con Trump

Karen McDougal, la playmate che avrebbe dichiarato di aver avuto una relazione con Donald Trump lavorava come insegnante prima di finire sulla rivista più nota al mondo. La modella è stata “scoperta” durante una sfilata in costume.

3552772_1438_karen_mcdougal_50

Negli anni ’90 diventa una famosa playmate, ma sin dagli esordi della sua carriera aveva parlato dei suoi partner. Nel 2006 aveva concesso un’esclusiva a un giornale in cui avrebbe raccontato di una relazione con l’attuale presidente degli Usa, ma l’intervista non fu mai pubblicata. Devid Pecker, che è il presidente e CEO di American Media Inc., che possiede la rivista, si dice che sia un sostenitore di Trump.

Michele, incatenato al letto perché disabile: parla la mamma dopo la scarcerazione

Pomeriggio 5 torna sul caso registrato a Saviano, in provincia di Napoli, dove un ragazzo di 36 anni, disabile e affetto da psicosi, veniva tenuto legato al letto dai genitori. La coppia è stata arrestata e scarcerata, ma Barbara D’Urso ha voluto documentare le condizioni in cui si trova oggi il giovane e cosa ne pensa la sua famiglia.

27858015_1981847535161903_4367911405833866882_n

Michele era legato tra il letto e l’armadio con due lucchetti, aveva poco spazio per muoversi. La storia di questa famiglia è una storia di disagio e ignoranza. Michele è stato definito incapace di intendere e di volere e dalle visite effettuate nell’ospedale di Nola fortunatamente non è emerso un cattivo stato di salute generale. Oggi il 36enne è stato affidato a una struttura specializzata e la responsabile ha spiegato le condizioni in cui si trova: «Michele aveva avuto una grave regressione», spiega, «Le sue competenze erano completamente inaridite». Il giovane aveva infatti dimenticato persino l’uso delle posate, presumibilmente deve aver sempre mangiato con le mani, ma ora grazie all’aiuto che sta ricevendo e ai farmaci che sta prendendo la sua condizione sembra essere già migliore.
Le telecamere di Pomeriggio 5 hanno poi intervistato per la prima volta la mamma di Michele, recentemente scarcerata dopo essere stata detenuta per le condizioni in cui aveva costretto a vivere il figlio. La donna non spiega molto, ma ammette che la malattia mentale del figlio lo portava spesso a scappare, quando la giornalista incalza chiedendo se era questo il motivo per cui lo legava conclude negando e aggiungendo: «Se ne stanno occupando gli avvocati».

Striscia la notizia, servizio choc. “Con un coltello dentro Palazzo Pitti”

Servizio choc di Striscia la notizia. L’inviata del tg satirico, Chiara Squaglia, «con un coltello nello zaino, è riuscita ad entrare senza subire controlli di alcun tipo a Palazzo Pitti ed è riuscita a raggiungere facilmente anche il Museo degli Argenti, dove si trova il ciclo di affreschi raffigurante

coltello-striscia la notizia_15193633

Maometto», opera per la quale Pitti è considerato «secondo gli analisti del Viminale potenziale bersaglio del terrorismo di matrice islamica».
È quanto fa sapere la stessa trasmissione tv di Canale 5 che stasera manderà in onda il servizio. Squaglia, si spiega ancora in una nota, «ha poi chiesto un incontro con il direttore per parlare del problema della sicurezza, capire a cosa sia dovuta la carenza di controlli e come mai l’ingresso sia ancora sprovvisto di metal detector (quello vecchio è stato rimosso da anni). Ma non ha ottenuto risposte».

Costantino Vitagliano si racconta a Spy: “Sono crollato e sono stato male. Ma sono tornato”

Costantino Vitagliano si confessa sul numero di Spy in edicola il 16 febbraio. Il re dei tronisti di “Uomini e donne” getta la maschera: “Dopo che ho vinto il talent “Baila!” nell’autunno 2011 sono crollato. Ho iniziato a soffrire di attacchi di panico, non sopportavo la mia immagine allo specchio, non riuscivo a uscire di casa”. Dopo alcuni anni di fuga in Spagna è tornato ed è protagonista di una calendario sexy: “Poso senza veli e dedico questo calendario alle donne”.

costantino-vitagliano

Il re dei tronisti continua a raccontare al settimanale: “Fisicamente mi sentivo bene, mentalmente ero a pezzi. Non ho retto i ritmi frenetici della vita che facevo. Tra ospitate varie, ero in tv tutti i giorni e quando non ero davanti alle telecamere, di notte, avevo in agenda anche tre eventi di seguito a cui partecipare. Dormivo due ore al giorno, in macchina durante gli spostamenti. Credevo di essere invincibile, non lo nego: tra i 27 e i 35 anni pensavo che niente mi avrebbe potuto scalfire. Ma non ero invincibile. Mi ha devastato lo stress di essere sotto la lente di ingrandimento 24 ore su 24: invitato, osannato, criticato, insultato… E io che cercavo di essere sempre al top, di creare quel qualcosa che facesse parlare di me. Di essere figo, bello, irresistibile”.
E poi ammette: “Le ho provate tutte. Alla fine l’unica salvezza è stata la fuga, in Spagna, dove sono rimasto per alcuni anni. E ora sono tornato”.
Costantino ha quindi realizzato un nuovo calendario in collaborazione con una marca di crema per la cosmesi intima femminile di cui è testimonial: “Lo faccio per un cosmetico studiato per quella parte che è la più importante: la vita nasce da lì! ‘Cos’è che fa girare il mondo?’, dicono gli speaker in discoteca. La risposta è quella che urlano tutti in coro. E sono felice che abbiano scelto me come testimonial. D’altronde, io sono stato la migliore ‘calamita’ di donne negli Anni Duemila”.

Marcuzzi incredula: Bossari svela il testimone

Nel continuo mescolarsi di contenuti, ormai frequente in tv, non ci è sfuggita questa chicca: la richiesta di Daniele Bossari (vincitore del GF Vip) a Lorenzo Flaherty (ex concorrente del GF Vip), nel salotto di Alessia Marcuzzi, conduttrice dell’Isola dei Famosi.

C_2_box_54819_upiFoto1F

L’intreccio di personaggi provenienti da altri ambiti televisivi alimenta sempre più la trama dei programmi e, si spera, distoglie l’attenzione dalle polemiche.
“Sapete che ho chiesto durante il GF Vip a Filippa di sposarmi” ha esordito Daniele Bossari “Mi fai da testimone?” ha chiesto rivolgendosi a bruciapelo verso Lorenzo Flaherty. Richiesta accettata, ovviamente, con tanto di abbracci.
Ad assistere alla scena, oltre ai telespettatori, un’incredula Alessia Marcuzzi, che pare non fosse al corrente di questo fuoriprogramma.
Alessia spalanca la bocca, stupita, felice, grata di assistere a questa scena. La gonna Nude sale, ma la giacca Haider Ackermann copre le gambe e scherma il florido décolleté, trattenuto da top elasticizzato Topshop. La cartellina col copione ben stretta tra le dita a scongiurare altri incidenti di look, Alessia Marcuzzi si lascia andare ad un caloroso abbraccio ai protagonisti: adesso è il momento di gioire.