Gemma Galgani, furia su Tina Cipollari: “Giorgio? Deve farsi i fatti suoi”

La dama di Uomini e Donne, Gemma Galgani, si rivela a Verissimo, e comincia così: “Vivo le emozioni in tempo reale, quando si presentano” e poi passa subito al dunque: “Giorgio in un’intervista ha detto che io ero importante per lui e nessun’altra lo è stata come me. Questa frase mi ha ridato speranza. Quello di Giorgio è stato un grande amore”.

gemmaverissimo_17175450

La Galgani poi passa a parlare della rivale di Uomini e Donne, Tina Cipollari, e confessa a Silvia Toffanin: “Penso che anche Giorgio provi qualcosa per me, ma è condizionato da Tina Cipollari”. E poi l’appello: “Non smettero di sperare, ogni giorno, in una sorpresa anche se non è ancora arrivata”.
Infine Gemma chiede chiaramente alla Cipollari di “Farsi gli affari suoi” e smettere di condizionare Giorgio Manetti, della quale lei è ancora perdutamente innamorata.

Corinne Cléry: “Ecco come mi ha fatto rinascere Angelo, 28 anni più giovane”

Dagli esordi cinematografici al ruolo di sex symbol mondiale, passando per il teatro e le vicende personali. È ospitando Benedetta Parodi nella propria cucina che Corinne Cléry si racconta a ‘Domenica In’.
L’attrice francese, 68 anni, ha parlato del successo, arrivato negli anni ’70 grazie al cinema erotico. «Parliamoci chiaro: una ragazza borghese, nata e cresciuta a

corinne-clery-domenica-in-rinata-angelo_18171508 (1)

Parigi, ha una mentalità molto più aperta di una coetanea italiana» – ha spiegato Corinne – «Mio padre magari non era felicissimo, ma in fin dei conti ero già una donna con un figlio e un matrimonio alle spalle, e comunque chiesi il suo permesso». Fu l’inizio di una carriera sfavillante, che la portò anche ad essere una ‘Bond-girl’ grazie al film ‘007 – Moonraker – Operazione Spazio’. Tanti successi a livello internazionale, ma è in Italia che Corinne si afferma come vera e propria diva e come sogno erotico di praticamente tutti gli uomini.
Tra cinema, tv e teatro, Corinne può vantare una carriera di grande livello. Anche la sua vita privata, però, è stata molto intensa: dopo il primo matrimonio, giunto a 17 anni e da cui è nato Alexandre, l’unico figlio, a Corinne furono attribuiti moltissimi flirt. Il vero amore, però, arrivò solo diverso tempo dopo: nel 2004 Corinne sposò infatti Giuseppe Ercole, ex marito di Serena Grandi. «C’erano stati degli attriti con Serena per via di quella relazione, ma sono durati poco», confessa Corinne.
La morte di Giuseppe, avvenuta nel 2010, fu un avvenimento molto tragico nella vita di Corinne, che ricorda così quei momenti: «Fu un durissimo colpo, iniziai a chiudermi in me stessa e solo gli amici mi aiutarono a superare quel momento. Avevo 60 anni, ma stavo per rinascere». Già, perché solo qualche mese dopo arrivò l’incontro con Angelo Costabile, 28 anni meno di lei: «Non mi sentivo pronta ad amare, ma lui lo capì e alla fine riuscì a conquistarmi con la sua bontà». Il giovane compagno di Corinne Cléry fa quindi il suo ingresso in cucina e spiega: «Cosa preferisco di una bellissima donna come lei? Sicuramente gli occhi».

Veronica Angeloni e Stefano Mancinelli “giocano” in coppia

Intrecci di cuori tra sportivi. Tra Veronica Angeloni e Stefano Mancinelli potrebbe essere nata “un’amicizia speciale”. Paparazzati per le vie del centro di Milano, il cestista, ex fidanzato di Nina Zilli, e la pallavolista trascorrono una giornata insieme: prima fanno una sosta da soli in un noto locale sotto la Madonnina, poi si uniscono per un aperitivo a Cecilia Rodriguez, Ignazio Moser e Gianluca Impastato, ex concorrenti del Grande Fratello Vip, proprio come Veronica.

C_2_articolo_3123669_upiImagepp

La coppia non passa inosservata. Alti e belli, Veronica e Stefano, con quel tocco fashion catalizzano l’attenzione dei passanti e dei fotografi che li seguono nel quadrilatero della moda, forse in cerca di un atteggiamento complice da immortalare. Ma i due se ne guardano bene di alimentare, per ora, il gossip e camminano mantenendo una distanza di “sicurezza”, come dei buoni amici.
Su Instagram però i toni si fanno più morbidi e le barriere cadono. Mancinelli sui social condivide lo scatto di due calici e il commento “Giornata fantastica” accompagnato da una sequenza di emoticon che sorridono e strizzano l’occhio e un cuore. Primo appuntamento? Chissà!

Taryn Power, sorella di Romina: “La Lecciso ha sbagliato. Al Bano? Deve fare l’uomo”

Sul triangolo Al Bano, Romina e Lorendana parla per la prima volta Taryn Power, sorella dell’ex moglie del cantante di Cellino. In un’intervista esclusiva a Di Più rimprovera tutti e tre per diversi motivi.
Taryn accusa prima Loredana dicendole di essere stata poco furba e che si sarebbe dovuta far sposare prima dal cantante.

3553036_1830_romina_power_albano_loredana_lecciso

Poi passa ad Al Bano che definisce poco “uomo”: la sua indecisione, infatti, per Taryn è motivo di incomprensioni e sarebbe bene che lui prendesse una decisone una volta per tutte.
Poi si rivolge alla sorella: «Romina non è mai stata una persona molto sensibile, in passato non lo è stata nemmeno con me», precisa, «dovrebbe capire che le sue dichiarazioni ledono alla coppia, ma soprattutto ai figli che Loredana e Al Bano hanno», poi conclude: «Quando Romina stuzzica lo fa per esigenze di spettacolo». Taryn sostiene anche di non aver mai visto molto affiatamento tra i due dopo la fine del loro matrimonio, da anni Romina vive in america e il cantante non è mai andato a trovarla: «Se ci fosse qualcosa tra di loro, ci sarebbe anche tra uno spettacolo e l’altro».
Taryn sembra rassicurare la Lecciso, e si augura una pace tra loro tre, per il loro stesso bene, dei fan e di tutti i figli.

Cracco contro Masterchef: “Di cattivo gusto il mio funerale alla prima puntata”

“Guardo ancora Masterchef. Bruno Barbieri, Joe Bastianich e Antonino Cannavacciuolo sono i miei fratelli, i miei ‘figli’. Non potrei mai parlare male di loro”. Carlo Cracco parla del talent in onda su Sky, che lo ha fatto conoscere al grande pubblico, nella prima edizione senza di lui. E non manca di togliersi un sassolino dalla scarpa: “Nella prima puntata hanno inscenato il mio funerale, non ne sapevo nulla.

masterchef-italia-fumetti-diabolik

Ero a casa, stavamo cenando e non guardavo la tv. A un certo punto hanno cominciato a chiamarmi al telefono… Volevano sapere se ero morto davvero”, si legge sul numero di Spy in edicola domani. “L’ho trovato un po’ kitsch, di cattivo gusto – ha aggiunto il famoso chef – Anche perché non si è mai fatta una cosa del genere in televisione”.
“Al Festival di Sanremo non ho mai visto fare il funerale al conduttore precedente – ha aggiunto – Però è anche vero che la televisione per fare audience è disposta a tutto: a vendere la mamma, la nonna, la suocera, la nuora e a vendere la pelle dell’orso ancora prima di averla cacciata. E quindi anche a fare il funerale a Cracco”.
«Il mio obbiettivo è sempre quello di diffondere la cultura del cibo. Ora sono impegnato verso una nuova frontiera, quella del mangiare bene per stare bene. Adesso va di moda il deliveroo (consegne a domicilio, ndr). Vedo tantissimi ragazzi in giro per le città in bicicletta a consegnare cibo nelle case lavorando in certe condizioni e sottopagati… però la gente è convinta che sia una figata. Ma perché farsi portare una pizza che da quando esce dal forno a quando arriva a casa è fredda e non è più buona? Quel servizio non è cultura del cibo, è un concetto sbagliato che abbassa la qualità. È la classica via di mezzo… piuttosto esci e vai al ristorante, oppure stai a casa e te lo prepari tu».

Karen McDougal, ecco chi è la playmate che svela di aver avuto una relazione con Trump

Karen McDougal, la playmate che avrebbe dichiarato di aver avuto una relazione con Donald Trump lavorava come insegnante prima di finire sulla rivista più nota al mondo. La modella è stata “scoperta” durante una sfilata in costume.

3552772_1438_karen_mcdougal_50

Negli anni ’90 diventa una famosa playmate, ma sin dagli esordi della sua carriera aveva parlato dei suoi partner. Nel 2006 aveva concesso un’esclusiva a un giornale in cui avrebbe raccontato di una relazione con l’attuale presidente degli Usa, ma l’intervista non fu mai pubblicata. Devid Pecker, che è il presidente e CEO di American Media Inc., che possiede la rivista, si dice che sia un sostenitore di Trump.