Trump, la pornostar Stormy Daniels: “Mai avuto rapporti con lui”. Poi la smentita: “Quella non è la mia firma”

«Non nego la relazione perchè sono stata pagata. La nego perchè non c’è mai stata». Questo il contenuto di una dichiarazione di Stormy Daniels, al secolo Stephanie Clifford, la pornostar al centro dello scandalo che ha coinvolto il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump. La dichiarazione è giunta appena prima del discorso di Trump sullo Stato dell’Unione, ma poi c’è stato un dietrofront.

3518523_0840_stormy_daniels_pornostar_trump

«Nelle ultime settimane mi è stato chiesto molte volte di commentare le indiscrezioni su una mia presunta relazione con Donald Trump molti, molti anni fa. Tutte le parti coinvolte hanno negato l’esistenza della relazione nel 2006, 2011, 2016, 2017 e ora ancora una volta nel 2018. Io non la nego perchè sono stata pagata, come riportato dai tabloid. La nego perchè non c’è mai stata», ha affermato in un primo momento la donna. Nelle ultime settimane il Wall Street Journal ha riportato che il legale di Trump, Michael Cohen, ha pagato Daniels 130.000 dollari per il suo silenzio sulla relazione col presidente Usa.

IL DIETROFRONT . Stormy Daniels non si sbilancia e, ai microfoni del comico Jimmy Kimmel, lascia intravedere la possibilità che non sia la sua firma sul comunicato diffuso poco prima del discorso sullo Stato dell’Unione, in cui la pornostar nega una sua relazione una relazione con Donald Trump. «Non sembra la mia firma» dice. «Non so da dove arriva» aggiunge. Incalzata su Trump, la pornostar pesa la parole senza confermare o smentire nulla. Alla domanda se i dettagli forniti durante l’intervista a InTouch Weekly fossero veri, Daniels risponde sorridendo: «Definisci cosa significa vero».

Trump e la pornostar pagata, la carriera di Stormy Daniels s’impenna: nuovo tour “America arrapata”

Stormy Daniels, al secolo Stephanie Clifford, capitalizza su Donald Trump. La pornostar, che ha confermato di aver avuto una relazione con il magnate nel 2006, ha lanciato il tour ‘Making America Horny Again’ (‘Rendi l’America nuovamente arrapata’), prendendo spunto dal famoso slogan della campagna elettorale di Trump ‘Make America Great Again’.

3500196_1709_collage_2018_01_22

Secondo quanto scrive il New York Post, Stormy Daniels ha fatto il tutto esaurito in un club del sud Carolina. Si è presentata sul palco con un corsetto rosa e si è scoperta il seno ballando in modo sensuale. Il proprietario dello strip club ha detto di averla ingaggiata il giorno dopo lo scoop del Wall Street Journal, secondo cui la donna avrebbe ricevuto 130mila dollari dall’avvocato di Trump per mantenere il silenzio sulla loro relazione. In un’intervista del 2011, Daniels disse che continuarono a vedersi per quasi un anno.

«Trump pagò 130mila dollari la pornostar Stormy Daniels», ecco chi è Stephanie Clifford

Donald Trump di nuovo nella bufera. Secondo il Wall Street Journal, Michael Cohen, il capo dei legali della Trump Organization a ottobre del 2016 (un mese prima delle elezioni) avrebbe comprato per 130mila dollari il silenzio della pornostar Stephanie Clifford, in arte Stormy Daniels, per un presunto incontro con il presidente Usa avvenuto nel 2006 a un torneo di golf. Un anno dopo il matrimonio fra Trump e la terza e attuale moglie, Melania.

946779_158401037858686_5093675193703014936_n

La Casa Bianca ha smentito immediatamente i fatti, intanto però il caso è esploso. Ma chi è Stormy Daniels?
Stephanie Clifford, in arte Stormy Daniels, nata a Baton Rouge in Lousiana nel 1979, è una pornostar statunitense. Per la scelta del nome d’arte, l’attrice hard avrebbe preso spunto dalla sua band hard rock preferita, Mötley Crüe, il cui chitarrista Mick Mars ha chiamato la figlia proprio Stormy.
In passato, la sexy bionda è salita più volte alla ribalta delle cronache. Nel 2006 i media avrebbero parlato di lei (già nota per l’attività cinematografica hard) per la sua decisione di candidarsi in Louisiana. La decisione sarebbe nata in seguito allo scandalo che avrebbe coinvolto un senatore repubblicano della Louisiana, esponente della destra cristiana, sposato e con figli, che frequentava prostitute a New Orleans e a Washington.
Non è tutto. I media avrebbero parlato della pornostar anche per fatti poco lusingheri. Come riporta il sito laRepubblica, in passato Stormy sarebbe stata arrestata per violenze domestiche contro il marito. La donna lo avrebbe picchiato in volto per una questione di bollette non pagate, mentre l’uomo tentava di uscire dall’abitazione. Oltre all’arresto, la pornostar avrebbe dovuto pagare anche una multa di mille dollari.

Trump presidente, la terribile profezia della veggente che predisse l’11 settembre

«Baba Vanga aveva previsto l’11 settembre, la tragedia del sottomarino Kursk e l’elezione di Barack Obama come 44° presidente degli Stati Uniti e primo afro-americano. Sarà anche l’ultimo della loro storia».
I seguaci della veggente cieca di origini macedoni, sparsi in giro per la Bulgaria, da tempo continuano a recitare come un mantra alcune allarmanti interpretazioni delle visioni che la donna, morta nel 1996 all’età di 85 anni, avrebbe avuto in vita.

37167195

Rimasta cieca dopo un incidente avuto in tenera età, Baba Vanga avrebbe iniziato ad avere delle visioni e a indicare profezie.
Secondo quanto riportato da vari siti come Unilad o The Mirror, le profezie della mistica non vedente avrebbero un 85% di precisione. Tra quelle più famose, stando almeno alle interpretazioni dei suoi seguaci, ci sarebbero anche lo scioglimento dei ghiacciai, lo tsunami del 2004 nel Sud-Est Asiatico, la Primavera Araba e la nascita dell’Isis. Non mancano, però, apocalittici avvenimenti predetti da Baba Vanga e mai accaduti, come ad esempio l’uccisione di quattro importanti leader mondiali nel 2009 e un’invasione totale di milizie islamiche sul territorio europeo quest’anno.
Il sospetto è che i suoi seguaci siano stati troppo fantasiosi nelle loro interpretazioni. Lo dimostra chiaramente l’elezione di Donald Trump come 45° presidente degli Stati Uniti, che smentisce chiaramente la profezia su Obama. Per Baba Vanga l’ormai ex inquilino della Casa Bianca doveva essere l’ultimo della storia degli Usa, ma il tycoon repubblicano è riuscito a succedergli. E a meno che nel frattempo non decida di svendere la sovranità nazionale, gli Stati Uniti continueranno a esistere. Non date retta a Baba Vanga, ma a Barack Obama: «Comunque sorgerà il sole».

Trump, Flavio Briatore su Instagram: “Go Donald! La dimostrazione che gli opinionisti non ci capiscono un c…”

Non hai mai nascosto il suo sostegno all’amico Trump. Ma adesso Flavio Briatore lancia l’affondo su Instagram. «Go Donald!!!go Donald!!! È la dimostrazione che, sondaggisti, giornalisti, opinionisti, guru politici non capiscono un c….» ha scritto l’imprenditore alle prime luci dell’alba pubblicando una foto del tycoon con il pollice alzato.

2069891_the_apprentice_flavio_briatore_donald_trump

I due si conoscono da tempo e quando Trump doveva importare il suo The Apprentice in Italia pensò subito di affidarlo a Briatore, vedendolo evidentemente come una sorta di alter ego in versione pizza e mandolino. Rimane storico il promo dove i due scherzavano sulla indimenticabile frase del programma: “You’re fired”.
Non molto tempo fa Briatore aveva parlato delle similitudini tra Trump e Berlusconi: «Sono due culture diverse, uno è americano e uno italiano, ma a parte questo il carisma è simile».