Loading...
Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Coronavirus, medici di Lodi nel caos: «Bombardati di telefonate, ma non abbiamo le mascherine»

Coronavirus-3-GettyImagesDopo la notizia del 38enne contagiato dal coronavirus e ricoverato all’ospedale di Codogno, nella provincia di Lodi è scoppiato il caos: l’Ordine dei medici, chirurghi e odontoiatri della provincia, riferimento per le città interessate dai casi positivi al virus, ha lanciato l’allarme per bocca del presidente Massimo Vajani.

All’agenzia Adnkronos Salute, Vajani ha detto che «da questa mattina siamo bombardati dalla chiamate dei colleghi medici di famiglia che sono allarmati per i casi positivi di coronavirus e vogliono sapere che cosa devono fare. L’Ordine di Lodi è composto da 180-190 colleghi».

Ma oltre alle tante telefonate dei colleghi spiazzati, si deve fare i conti anche con la carenza di mascherine: «Ora ad esempio devo andare a visitare una ragazza con febbre e non ho la mascherina, nessuno ci ha dotato di questi strumenti». «Ancora non so nulla di preciso – aggiunge – quando ci fu il pericolo Sars furono distribuite anche a noi le mascherine. Aspettiamo che qualcuno dalla prefettura ci convochi per capire il da farsi».

Coronavirus, medici di Lodi nel caos: «Bombardati di telefonate, ma non abbiamo le mascherine»ultima modifica: 2020-02-21T14:33:48+01:00da giorgio6614
Reposta per primo quest’articolo
Loading...

Add a Comment