«Per me i focolai non hanno alcun significato, i contagiati non sono malati». È il pensiero espresso dal primario del San Raffaele di Milano, Alberto Zangrillo, ospite di